Glossario essenziale del fotoamatore

camera-378370_1280

 

Immagine in Licenza: CC0 Public Domain su pixabay.com raggiungibile cliccando QUI

Bentrovati amici fotoamatori! Oggi vi presento il glossario essenziale del fotoamatore. Cos’è? A cosa serve?

La fotografia non c’è dubbio che è un’arte tante volte istintiva ma, spesso, all’istinto dovrà accompagnarsi la conoscenza di tecniche ed informazioni da apprendere. Il glossario non serve esattamente a questo. Per apprendere le nozioni essenziali ed importanti, come vi ho suggerito in uno dei post sulla fotografia, potete trovare validi “amici” nella rete. Per leggere il post su dove e come imparare potete cliccare QUI.

Il glossario, invece, sarà il vostro amico proprio nello studio. Vi permetterà di richiamare facilmente tutti i concetti appresi. Sarà un utile vademecum per il vostro “studio” e faciliterà anche la vostra memoria dopo tanto tempo.

Il file è pronto per il download cliccando sull’anteprima sottostante.

New Image

Per visualizzare il file in formato PDF potete scaricare gratuitamente Adobe Reader selezionando il vostro sistema operativo cliccando QUI.

Questa è la prima edizione, mi riprometto di integrarlo nel tempo. Se lo ritenute utile, condividetelo. Non mi resta che augurarvi una buona lettura

Al prossimo step!

Annunci

Ecco gli accessori indispensabili per la Reflex

amazon (2)

Quando si parla di accessori per reflex, si discute di un mondo vasto come l’oceano. Provate a scrivere “accessori per reflexsu Amazon, la ricerca vi restituirà la bellezza di migliaia di articoli.  Facciamo una prova insieme: click, click, click…

Ricerca: 1.670 risultati

Proverò, per voi, a schematizzarli; così da analizzare e mettere ordine all’intero del mondo reflex:

  1. Custodie e borse per reflex (Zaini, Borse e porta lenti)
  2. Accessori reflex (obiettivi, batterie, set di pulizia, schede di memoria, telecomando remoto, pellicole protettive, battery grip)
  3. Accessori lenti (filtri, filtri colorati, filtri neutri, filtro polarizzatore, filtri skylight, ultravioletti)
  4. Illuminazione (fari, faretti, flash circolari, specchi riflettenti, pannelli riflettenti, cavalletti, luci led, diffusori, filtri, ombrelli)
  5. Flash (a incandescenza, led, fari, treppiedi, monopiedi, treppiede da viaggio, treppiede da tavolo, trigger radio, telecomando, filtri)
  6. Altri (software per computer, e smartphone)

Ecco, schematicamente, cosa intendevo quando dicevo che nutrendo passione per questo mondo, lo stesso vi permetterà di sperimentare tecniche, luoghi e soluzioni di scatto tra le più diverse.

Fatto questo, proverò a dirvi cosa potrà risultare più utile (per i foto-amatori) e cosa meno. Ovviamente la mia considerazione, come sempre vi dico, è frutto della mia esperienza.

Per i miei scatti, di cosa non posso fare a meno? Cosa mi ha permesso, il più delle volte di fare la differenza? Ecco la classifica:

 

Continua a leggere

Fotografia: Cosa serve davvero?

 

grafico ok

Nei primi due step mi sono occupato  di rispondere a due delle più gettonate domande che attanagliano tutti coloro i quali si avvicinano al mondo della fotografia reflex dando brevi suggerimenti generali.

A quei consigli, in realtà, manca una considerazione fondamentale sulla fotografia.

No, non è ancora il momento della tecnica, ma di qualcosa di più importante della stessa. Una bella fotografia, infatti, cosa richiede?

Continua a leggere

Fotografia – 6 consigli per iniziare

Primo post sulla fotografiaDa dove iniziare? Beh, ho deciso di iniziare da alcuni suggerimenti. Quelli che io, nella mia formazione, ho ritenuto utili e fondamentali. Ne parlerò schematicamente così da risultare di immediata comprensione a tutti. Una sorta di vademecum:

ANTEFATTO:

Questa estate, mentre ero in vacanza con la mia ragazza (che sopporta me e la fotografia), durante uno shooting fotografico in piazza Duomo ad Ortigia (SR), si avvicina una ragazza con rispettivo ragazzo (anche loro in vacanza) per chiedere informazioni.

La mia reflex, in tutto questo, stava scattando sul treppiedi con filtro ND ed erano passati circa 2 minuti di posa. Per farla breve, non era proprio il momento!

Pazienza. La ragazza avrà pensato, vedendo tutto l’armamentario allestito per lo scatto, «adesso mi faccio spiegare un po’ di cose della mia reflex».

Probabilmente l’avrei fatto anche io.

Si avvicina, chiede scusa del disturbo ed inizia a chiedermi delucidazioni sul perché non riusciva a scattare foto “decenti” in quel contesto. Cosa sbagliava?

Dopo aver brevissimamente settato la macchina fotografica nel migliore dei modi (credo di ricordare fosse una Canon 100d), ho cercato di spiegarle che il problema maggiore non era dettato dalla sua incapacità o da limiti della macchina ma, piuttosto, dalle condizioni del luogo. Era sera e l’illuminazione dispersiva di Piazza Duomo ad Ortigia non aiutava a scattare foto di qualità a mano libera. Serviva un supporto, un treppiedi (il perché lo vedremo quando affronteremo la tecnica fotografica).

Vedendola al quanto confusa, credo, tuttavia, di averle dato il miglior consiglio possibile; lo stesso che mi sento di suggerire a tutti coloro i quali si avvicinano a questo mondo. (vedi, se non vuoi aspettare, il consiglio numero 3)

Questo è lo scatto di cui vi parlavo:

Ortigia in HDR

©Diritti Riservati

Tutti i dati di scatto li trovate sul mio album di Flickr

liberoilverso. Get yours at bighugelabs.com

6 CONSIGLI PRATICI: la spiegazione dei punti segue sotto

Continua a leggere