Scattate fotografie orribili… ed ora lo sapete. Rimediamo?

Quest'opera è nel pubblico dominio in tutti i Paesi nei quali il copyright ha una durata di 100 anni dopo la morte dell'autore o meno. Disponibile su Wikimedia.org

Quest’opera è di pubblico dominio in tutti i Paesi nei quali il copyright ha una durata di 100 anni dopo la morte dell’autore o meno. Disponibile su Wikimedia.org

Chi di voi riconosce l’immagine qui a fianco? Tantissimi, ne sono certo.

Eppure tu che la guardi, dico a te, ammettilo che non l’hai mai vista prima d’ora. Allora potrebbe essere un buon consiglio, quello di leggere proprio questo post dall’inizio alla fine. Andiamo con ordine e  partiamo, come sempre, dal principio; quindi dal solito saluto.

PS: vuoi sapere di che fotografia si tratta? clicca sull’immagine stessa e lo scoprirai.

Bentrovati fotoamatori e, visto il tema, fotodistruttori.

Oggi sono qui per affrontare un tema delicato visti i risvolti che ha avuto un post di Roberto Cotroneo dal titolo: «Scattate fotografie orribili senza saperlo, vi stanno ingannando» che mi sono permesso di “rebloggare” la settimana scorsa. Si, perché proprio oggi, l’autore, ha scritto un secondo post sul tema (QUI). O meglio, visto che il primo ha provocato uno tzunami (è stato letto da 600.000 persone. Letto? Non credo) e, visto che ha ricevuto feedback di tutti i tipi, compresi gli insulti (pazienza, la mamma dei cretini, si dice, è sempre incinta), l’autore si è sentito in dovere di integrare il suo ragionamento con un secondo articolo.

Continua a leggere

Sicilia da Fotografare – Trapani e provincia

woman-246237_1280

 

Immagine in licenza  CC0 Public Domain su Pixabay.com raggiungibile al seguente indirizzo web: QUI

La Sicilia è da fotografare. Una regione ricca di storia e tradizioni; paesaggi e percorsi naturalistici ideali per chi ama la fotografia. Un vero e proprio scrigno da fotografare. Seconda puntata, Trapani. Chi volesse invece visitare le protagoniste della prima tappa (Palermo e la sua provincia), può cliccare QUI.

Prima di cominciare con l’analisi, mi raccomando, tra uno scatto ed un altro, non dimenticate di assaporare le eccellenze della provincia trapanese. Vino (il Marsala per esempio), Pesce (il Cous Cous a San Vito Lo capo o fate voi, avrete l’imbarazzo della scelta) e dolci (le cassatelle di ricotta a Castellamare del Golfo)

Detto ciò, in questo secondo post, vi darò alcuni suggerimenti per trovare facilmente le migliori location per i vostri scatti. Soltanto le migliori. Inutile suggerirvi luoghi conosciuti che troverete sulle classiche guide turistiche!

Saranno, per lo più, punti di vista interessanti. Solo e soltanto point of view! Iniziamo subito:  Continua a leggere

Meglio Lightroom che un obiettivo reflex professionale

 

lightroom monete

 

 

Immagini Public Domain su pixabay.com e Wikimedia

Molti di voi si sarebbero aspettati di leggere nell’incipit del post un’affermazione del tipo:

«il titolo è una provocazione». Eppure non lo è.

Premessa:
Il post che state leggendo è indirizzato principalmente ai fotoamatori. I professionisti, infatti, oltre che essere già in possesso di obiettivi professionali, non credo accetterebbero un’introduzione di tale impatto.
Eppure, una ragione a tale affermazione credo ci sia ed è la seguente.

Continua a leggere

Fotografia – 6 consigli per iniziare

Primo post sulla fotografiaDa dove iniziare? Beh, ho deciso di iniziare da alcuni suggerimenti. Quelli che io, nella mia formazione, ho ritenuto utili e fondamentali. Ne parlerò schematicamente così da risultare di immediata comprensione a tutti. Una sorta di vademecum:

ANTEFATTO:

Questa estate, mentre ero in vacanza con la mia ragazza (che sopporta me e la fotografia), durante uno shooting fotografico in piazza Duomo ad Ortigia (SR), si avvicina una ragazza con rispettivo ragazzo (anche loro in vacanza) per chiedere informazioni.

La mia reflex, in tutto questo, stava scattando sul treppiedi con filtro ND ed erano passati circa 2 minuti di posa. Per farla breve, non era proprio il momento!

Pazienza. La ragazza avrà pensato, vedendo tutto l’armamentario allestito per lo scatto, «adesso mi faccio spiegare un po’ di cose della mia reflex».

Probabilmente l’avrei fatto anche io.

Si avvicina, chiede scusa del disturbo ed inizia a chiedermi delucidazioni sul perché non riusciva a scattare foto “decenti” in quel contesto. Cosa sbagliava?

Dopo aver brevissimamente settato la macchina fotografica nel migliore dei modi (credo di ricordare fosse una Canon 100d), ho cercato di spiegarle che il problema maggiore non era dettato dalla sua incapacità o da limiti della macchina ma, piuttosto, dalle condizioni del luogo. Era sera e l’illuminazione dispersiva di Piazza Duomo ad Ortigia non aiutava a scattare foto di qualità a mano libera. Serviva un supporto, un treppiedi (il perché lo vedremo quando affronteremo la tecnica fotografica).

Vedendola al quanto confusa, credo, tuttavia, di averle dato il miglior consiglio possibile; lo stesso che mi sento di suggerire a tutti coloro i quali si avvicinano a questo mondo. (vedi, se non vuoi aspettare, il consiglio numero 3)

Questo è lo scatto di cui vi parlavo:

Ortigia in HDR

©Diritti Riservati

Tutti i dati di scatto li trovate sul mio album di Flickr

liberoilverso. Get yours at bighugelabs.com

6 CONSIGLI PRATICI: la spiegazione dei punti segue sotto

Continua a leggere