Decreto unico – Ministero dell’Istruzione della Repubblica di Liberoilverso.com

Immagine in licenza CC0 Public Domain su Pixabay.com. Autore "Nemo". Info su diritti di utilizzo cliccando sull'immagine.

Immagine in licenza CC0 Public Domain su Pixabay.com. Autore “Nemo”. Info su diritti di utilizzo cliccando sull’immagine.

 Recante «Indicazioni nazionali riguardanti gli obiettivi specifici di apprendimento concernenti le attività e gli insegnamenti compresi nei piani degli studi previsti per i percorsi liceali di cui all’articolo unico del buon senso».
ANTEFATTO STORICO

Come alcuni di voi avranno letto, anche in questi giorni, si è riacceso un dibattito che, in realtà, non si è mai spento, grazie ad alcune interrogazioni parlamentari rivolte all’attuale Ministro della Pubblica Istruzione.  Tutto ebbe inizio nel 2010 quando, il Ministero dell’allora ministra Maria Stella Gelmini, portata alla “ribalta” grazie alla sua affermazione sull’omonimo tunnel  che (secondo lei) collegava la Svizzera e l’Abruzzo, emanò il Decreto 7 ottobre 2010, n. 211. Si trattava di uno schema di regolamento recante «Indicazioni nazionali riguardanti gli obiettivi specifici di apprendimento concernenti le attività e gli insegnamenti compresi nei piani degli studi previsti per i percorsi liceali».

Continua a leggere

Annunci

La poesia nella musica & nel cinema: C. Baudelaire e A. Merini

220px-Alda_Merini nadar-charles-baudelaire

CAPITOLO PRIMO, CHARLES BAUDELAIRE

Oggi, ci occuperemo principalmente di analizzare il rapporto tra la musica e la poesia. Non in senso generale come abbiamo già fatto (Clicca qui per la prima parte e per la seconda parte), ma palesando qualche esempio concreto, tangibile. Questa volta, invece, faremo solo un accenno al cinema.

Protagonisti saranno:

Continua a leggere

Chi è il tuo poeta preferito? Vota!

Puoi esprimere fino a 6 preferenze

Se il tuo non è presente nell’elenco scrivilo nella casella “Other”, provvederò ad inserirlo.

Aggiornamento Novembre 2013 – Dall’elenco è stato eliminato Roberto Benigni. Non a caso, oggi, è stato raggiunto il fine per il quale era stato inserito. E’ stato possibile, infatti, valutare l’impatto mediatico che la poesia potrebbe avere se solo venisse “usata” nei canali mass mediatici con la giusta dose d’intelligenza e bravura. Indice, questo, che è risultato palese avendo raggiunto, lo showman toscano, in testa alla classifica, Alda Merini con il 7% dei voti totali. Altre informazioni sono contenute nei commenti che vi invito a leggere. Grazie.

Rosario Pinto