Avete mai stampato le vostre fotografie?

Immagine in Licenza: CC0 Public Domain su Pixabay.com di OpenClips

Immagine in Licenza: CC0 Public Domain su Pixabay.com di OpenClips

Bentrovati fotoamatori!

Beh, finalmente si torna a pieno ritmo. Dopo un esame universitario e due influenze, è il momento di un nuovo post su cui ho avuto tempo e modo di riflettere. La sua importanza è paragonabile ai primi consigli sullo scatto.

Quello della stampa, è un argomento impegnativo tanto quanto lo scatto o la post produzione. Ho potuto sperimentarlo personalmente. Sarò sincero fino in fondo, dovete considerare il momento della stampa come un punto di arrivo della vostra crescita come fotoamatore. Le diverse ragioni sono di seguito, brevemente, spiegate:

1. Ragionare in termini di formato di stampa vi aiuterà nella fase dello scatto. Starete molto più attenti alla composizione della fotografia. Per farla breve, invece di scattare 300 foto di un soggetto passerete a 150, poi a 100, poi a 50 e, infine, riuscirete a ricavare da quella scena la migliore composizione possibile con pochi scatti. Questione di approccio all’esercizio.

2. Imparerete che, una cosa è la foto post prodotta per lo schermo del vostro pc o da caricare nei social network; ed altra è la foto post prodotta per la stampa. Dovrete fare i conti con le dimensioni di stampa che non sono, necessariamente, quelle della vostra foto ritagliata. Più avanti seguirà un esempio.

3. Stampare le vostre foto vi farà acquisire autostima; non c’è niente di più vero di questa frase: “Le foto nascono per essere stampate”.

4. Imparerete, in modo molto più consapevole, elementi fondamentali della post produzione. Capirete davvero l’utilità del ritaglio e delle proporzioni, cosa che, vi assicuro, probabilmente non avrete mai considerato fino in fondo.

ESEMPIO

 Quando dovrete passare dallo schermo del pc alla stampa farete i conti (il più delle volte) con questi numeri:

◾Formato Quadrato – 1:1
◾Formato Digitale – 4:3 (verticale 3:4)
◾Formato Classico – 3:2 (verticale 2:3)
◾Formato Panoramico – 3:1 – 16:9 – 16:10

Il principale problema, dettato dalla semplicità con cui oggi è possibile ritagliare le fotografie, è dato dal fatto che si ritaglia una foto un po’ a casaccio. Non nel senso di mancanza di gusto; quanto nel fatto di non pensare che quel taglio appena dato all’immagine, non potrà essere stampato perché non corrisponde a nessuno dei formati standard di stampa.

Guardate questo esempio:
Questa che vedete è una mia fotografia caricata su Flick. Ma se dovessi stamparla, posso fare in modo che rimanga esattamente così? No.
Ecco come cambia la fotografia partendo dal formato originale che ho ritagliato per Flickr:

Guardatele bene. Vi accorgerete che sarò costretto a rinunciare a pezzetti della fotografia originale. Questo per dirvi cosa? Approcciarsi alla fotografia avendo bene in mente un formato di stampa aiuta nella crescita tanto quanto aiuta la padronanza dei mezzi. Non a caso il formato di stampa è elemento naturalmente collegato a due elementi essenziali della fotografia: la composizione e la post produzione.

Quindi, se ancora non l’avete fatto, iniziate a stampare le vostre fotografie. Provare per credere!

Come ritagliare le immagini nella giusta proporzione? Con Lightroom vi basteranno 2 click come potete vedere in basso:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Al prossimo step!

Annunci

10 pensieri su “Avete mai stampato le vostre fotografie?

  1. Ciao Rosario! Ben tornato!!! sai che mi sei mancato? 🙂
    Spero che il tuo esame sia andato bene!
    Questo post casca proprio a pennello! Ti stavo proprio aspettando per chiederti una cosa…
    Allora mi sono anch’io iscritta a Flickr e mi era venuto in mente che un giorno avevi pubblicato un post sulla Copyright e una tua follower ha detto che per salvaguardare le sue foto le caricava su Flickr e poi in qualche modo (che non so) le inviava al suo blog. Tu riesci a trovarmi il post a riguardo? Sai darmi qualche info su questa relazione Flickr e blog?
    Grazie Rosario!!!
    Un abbraccio!!
    Bea

    Mi piace

      • Sì, ma se non ho capito male, questa ragazza mettendole su Flickr in qualche modo le proteggeva…e in più non appesantiva il blog con vari file, ma non ricordo bene..dovrei rivedere il tuo post che però non trovo. Inoltre volevo sapere se anche mettendo le foto su Flickr dovevo mettere la copyright.
        Grazie!

        Mi piace

      • Dipende che intendi per proteggere.
        Allora, pubblicando le tue fotografie su flickr (così come sul blog o su FB, non proteggi le tue fotografie. Nel senso che chiunque potrà più o meno facilmente scaricarle e riutilizzarle a tua insaputa. L’autore della fotografia deve sempre essere riportato, mi raccomando! Questo, quindi, a prescindere. La pubblicazione ti “protegge” in un altro senso. Intendo dire che avendo tu pubblicato una tua fotografia sul tuo profilo, sul tuo blog, quella pubblicazione funge già da dichiarazione di appartenenza se vogliamo. Per quanto riguarda la pesantezza può essere utile non caricare l’immagine intera sul blog; anche se lo spazio di archiviazione di wordpress è piuttosto ampio. Quindi puoi utilizzare la funzione apposita di wordpress per incollare l’immagine da un indirizzo esterno (come flickr).

        Mi piace

      • Si certo! Ho capito! Quindi mi sa che ho fatto confusione tra le due cose..erano quindi due cose distinte, la Copyright e il trasferimento da F.sul proprio blog. Beh, a questo punto ti chiedo se sai dirmi come collegare le due cose…

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...