I #Fotografi – Anna Di Prospero (3)

Immagine di Anna Di Prospero. Tutti i diritti riservati all'autrice.

Immagine di Anna Di Prospero. Tutti i diritti appartengono all’autrice. Fonte cliccando sull’immagine

Bentrovati fotoamatori!

In questo terzo post della serie “I #Fotografi” conosceremo una giovane ragazza, una fotografa. Anna Di Prospero.

Nelle prime due puntate, invece, ci siamo occupati di Letizia Battaglia e Paolo Pellegrin. Chi se li fosse persi può cliccare:

QUI per Letizia Battaglia

QUI per Paolo Pellegrin.

Chi volesse leggere anche il post introduttivo con tutte le informazioni generali sul tema può cliccare QUI.

Fatte queste comunicazioni doverose, conosciamo il fotografo, anzi la fotografa di oggi.

Anna Di Prospero

Ammetto che non conoscevo Anna fino al giorno in cui ho visto la puntata di Sky ArteHD a lei dedicata. Beh, mi sono innamorato (artisticamente parlando), dei suoi lavori, della sua vita fotografica, dell’arte comunicativa che riversa nelle sue opere. Il suo percorso, infatti, potrebbe rappresentare un modello perfetto per l’immaginario di tanti ragazzi e ragazze che intraprendono la strada in compagnia di una macchina fotografica.

Per iniziare, come sempre avviene, vi fornisco un comodo file PDF della sua vita in campo artistico. Un documento da inserire nella vostra raccolta. Una curiosità, mi ha sorpreso non trovare su Wikipedia una pagina a lei dedicataNo sense (!)

Il file quindi non è altro che una conversione del testo che si trova sul suo sito ufficiale, che vi invito a visionare con attenzione: annadiprospero.com. Per fare partire il download, vi basterà cliccare sull’anteprima in basso.

bio anna di prospero

Come sempre, cercherò di riassumere la sua storia fotografica in 3 brevi punti:

1. Inizia il suo percorso a soli 15 anni partecipando ad un concorso fotografico

2. Conosciuta e premiata per i suoi autoscatti in casa e con i suoi familiari

3. Nel 2011 è stata premiata come vincitrice della sezione People dell’ “IPA” 2011 e, nello stesso anno, ha ottenuto il titolo di “Discovery of the Year” dei prestigiosi “Lucie Awards”.

Due ulteriori note da non sottovalutare: 

1. Nel periodo storico dei selfie, lei è conosciuta ed è stata premiata per gli autoscatti. Differenza non da poco che attiene il linguaggio, certo, ma soprattutto la concezione stessa di fotografia. Io le conferirei una Laurea ad honorem.

2. Credo che possa non piacere ai puritani della fotografia. Se c’è una domanda che vorrei porre ad Anna è proprio questa. Cosa pensano i puritani dei suoi lavori; se ha mai avuto modo di battibbeccarsi (che termine!) con loro. Mi riferisco, in particolare, ai suoi ultimi lavori (Instinct, 2012Ardor, 2014). E’ l’eterno dilemma che, da sempre, accompagna la fotografia. Come potete facilmente riscontrare, infatti, nelle sue fotografie c’è sempre un lavoro molto attento in post produzione.

La forza della sue fotografie risiede nell’originalità dei suoi scatti. Originalità che è data, senza dubbio, da un lavoro di composizione tecnica certosino ma, a mio parere, il nucleo dei suoi lavori è la comunicazione. Le sue opere, vi assicuro, riescono a trasmettere, a me di certo, profonde sensazioni. La bravura, mi permetto di rimarcare proprio questo punto, sta nel riversare sensazioni precise alle immagini. Anna riesce, infatti, con apparente semplicità, a creare vere opere fotografiche che comunicano.

Ciò che caratterizza i suoi lavori è, quindi, la comunicazione. Credo che l’elemento discriminante tra una bella fotografia ed un’opera d’arte risiede proprio qui. La prima, tecnicamente perfetta, è riproducibile, alla portata di molti ma, un’opera d’arte comunicativa, è questione di pochi. Lei, a mio modesto avviso, con i suoi lavori rientra nella seconda categoria.

Più di ogni altra volta, vi consiglio di vedere lo speciale di Sky ArteHD che la riguarda. Il metodo per visionarlo, nel rispetto della legge, è spiegato in fondo all’articolo.

ANNA DI PROSPERO – ATTREZZATURA FOTOGRAFICA

  • Canon 5D Mark II
  • un cavalletto
  • un telecomando scatto remoto
  • una compatta subacquea
  • una Polaroid Land 250
  • tante usa e getta

ANNA DI PROSPERO – MEDIA

  • Intervista scritta su clickblog.it QUI
  • Intervista scritta su frizzifrizzi.it QUI
  • Video-Intervista su Corriere.it QUI
  • Video-Intervista di Collater.al su Vimeo QUI
  • Video-Intervista su RaiEdu QUI
  • Post su Collater.al QUI
  • Post sull’artista su hubbub.it QUI
  • Post sull’artista su fproject.it QUI
  • Post sull’artista su almostcurators.org QUI
  • Le foto su Vogue.it QUI

ANNA DI PROSPERO – SOCIAL

  • Sito internet ufficiale QUI
  • Pagina Facebook QUI
  • Pagina Flickr QUI
  • Pagina Tumblr QUI

Non mi resta altro da fare che darvi appuntamento alla settimana prossima per un nuovo post de “I #Fotografi”. 

Se vuoi sapere come potere vedere le due serie prodotte da Sky Italia con 1 € nel rispetto della normativa sul diritto d’autore leggi la parte finale del post introduttivo cliccando QUI.

Annunci

4 pensieri su “I #Fotografi – Anna Di Prospero (3)

  1. Interessante la vita di questa ragazza..molto probabilmente la stoffa di diventare una fotografa professionista ce l’aveva dentro. Ha iniziato così giovane..
    Grazie Rosario!
    Al prossimo post!
    P.S. ricordati della mia richiesta sulla Street Photogr.??? Mi faresti proprio contenta! 🙂 Grazie!

    Liked by 1 persona

  2. Ciao Rosario, è bello dare spazio a nuovi e giovani fotografi emergenti ed Anna è sicuramente una di loro. Capisco di meno “la mancanza di una pagina Wikipedia” perchè ci son tantissimi artisti che anche dopo decenni di lavoro non vengono citati da nessuna parte, un esempio su tutti, che è eclatante, quello di Vivian Maier (solo un esempio ovviamente essendo lei sconosciuta “in toto” al mondo). Riguardo i puritani o benpensanti, mi son chiesto ma perchè non dovrebbero apprezzarla? Voglio dire tutto sommato è una fotografa classica (composizione, uso della luce, preparazione nei minimi dettagli dello scatto) di chiara ispirazione pubblicitaria (vedi i suoi lavori successivi per la pubblicità e vedi lo studio al IED. Comunque mi piace molto la sua capacità evocativa.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...