Fotografia – 6 consigli per iniziare

Primo post sulla fotografiaDa dove iniziare? Beh, ho deciso di iniziare da alcuni suggerimenti. Quelli che io, nella mia formazione, ho ritenuto utili e fondamentali. Ne parlerò schematicamente così da risultare di immediata comprensione a tutti. Una sorta di vademecum:

ANTEFATTO:

Questa estate, mentre ero in vacanza con la mia ragazza (che sopporta me e la fotografia), durante uno shooting fotografico in piazza Duomo ad Ortigia (SR), si avvicina una ragazza con rispettivo ragazzo (anche loro in vacanza) per chiedere informazioni.

La mia reflex, in tutto questo, stava scattando sul treppiedi con filtro ND ed erano passati circa 2 minuti di posa. Per farla breve, non era proprio il momento!

Pazienza. La ragazza avrà pensato, vedendo tutto l’armamentario allestito per lo scatto, «adesso mi faccio spiegare un po’ di cose della mia reflex».

Probabilmente l’avrei fatto anche io.

Si avvicina, chiede scusa del disturbo ed inizia a chiedermi delucidazioni sul perché non riusciva a scattare foto “decenti” in quel contesto. Cosa sbagliava?

Dopo aver brevissimamente settato la macchina fotografica nel migliore dei modi (credo di ricordare fosse una Canon 100d), ho cercato di spiegarle che il problema maggiore non era dettato dalla sua incapacità o da limiti della macchina ma, piuttosto, dalle condizioni del luogo. Era sera e l’illuminazione dispersiva di Piazza Duomo ad Ortigia non aiutava a scattare foto di qualità a mano libera. Serviva un supporto, un treppiedi (il perché lo vedremo quando affronteremo la tecnica fotografica).

Vedendola al quanto confusa, credo, tuttavia, di averle dato il miglior consiglio possibile; lo stesso che mi sento di suggerire a tutti coloro i quali si avvicinano a questo mondo. (vedi, se non vuoi aspettare, il consiglio numero 3)

Questo è lo scatto di cui vi parlavo:

Ortigia in HDR

©Diritti Riservati

Tutti i dati di scatto li trovate sul mio album di Flickr

liberoilverso. Get yours at bighugelabs.com

6 CONSIGLI PRATICI: la spiegazione dei punti segue sotto

1. Regalatevi o fatevi regalare una reflex. Ogni occasione sarà buona. Compleanni, onomastici, diploma, laurea o altro. Attenzione, questo non vuol dire che una macchinetta compatta, la fotocamera della zia a pellicola o quelle incorporate negli smartphone (alcune notevoli) non permettono di scattare belle foto, ma capite bene che se una reflex costa dai 350 – 400 € a salire (nuova, modello base, solo corpo macchina e via dicendo), una ragione ci deve pur essere. Dietro l’elemento economico, infatti, si nascondono funzioni, settaggi possibili, qualità della costruzione, delle ottiche e via dicendo.

2. Se siete fidanzati o coniugati, bene, spero per voi che il vostro/a partner vi ami tanto. Ci vorrà pazienza, molta.

3. Nell’attesa che venga il vostro compleanno, onomastico, etc, dovrete (e questo è il mio vero primo consiglio) “studiare” un po’. Credetemi, vi sarà utile quanto possedere la reflex tra le mani. Tra un attimo vi dirò cosa, come e dove.

4. Una volta che avrete tra le mani la reflex, unico consiglio è quello di scattare, scattare e scattare.

5. Se volete migliorarvi il mio consiglio è semplice, dotatevi di una buona dose di curiosità. Quest’ultima, infatti, vi permetterà di conoscere ed apprendere nuove tecniche, scoprire nuovi luoghi e sorprendervi di voi stessi.

6. Post-produzione. Sarà necessario dotarvi di un buon programma. Su internet ve ne sono parecchi, gratis ed a pagamento. Tra un attimo vi dirò quali.

 

PUNTO 1.

Si, per la mia esperienza, consiglio di comprare e, quindi lavorare, su una reflex. Questo non vuol dire affatto che se uso una reflex, allora faccio belle foto. No.

Questo vuol dire che, possedendo una reflex, ho tra le mani un apparecchio che (salvo impostare la funzione automatica -.-” ) ti spingerà automaticamente a chiederti perché non riesci a scattare una foto decente (“leggi antefatto“) e, di conseguenza, imparare davvero il mondo della fotografia.

Vuol dire, inoltre, che avrai tra le mani una compagna di vita che, se imparerai a gestirla, ti farà scattare foto in contesti altrimenti non fotografabili; non in termini assoluti, ma quasi. Ne vale davvero la pena, fidati!

C’è chi dirà che la pellicola, le compatte e bla bla bla. Tutto vero. Ma se devo consigliarvi qualcosa, il mio consiglio è questo. Siamo nel 2014, la fotografia si è evoluta e non vedo perché fare finta non sia così.

Coniamo uno slogan: “Una reflex è per sempre (o quasi)“.

PUNTO 2.

Su questo punto che devo aggiungere. Good luck!

PUNTO 3 e 4.

Eccoci al primo vero consiglio.

Farò qualcosa che non troverete da nessun’altra parte! Ma, poiché lo reputo doveroso, lo faccio e voi ne trarrete beneficio.

E’ lo stesso consiglio che ho dato alla ragazza ad Ortigia:

Se avete già la Reflex e volete imparare ad utilizzarla, allora NON APRITE LE ISTRUZIONI!

Equivale all’accoppiata ORMONI A PALLA E VESTAGLINA DI LANA E CALZETTONI! Non fatelo! nuoce gravemente alla vostra passione per la Reflex. E’ inversamente proporzionale al desiderio!

Tenete le istruzioni da parte. Limitatevi a vedere le prime pagine, quelle sull’accensione, il settaggio della lingua, l’orario… queste cose (se ne avete bisogno).

Se invece non l’avete (la reflex), il problema non sorge. Procedete come segue:

Su Youtube (“Ave youtube!”) ci sono miriadi di corsi realizzati da professionisti o semplici amatori che, in un modo straordinariamente chiaro e semplice, vi aiuteranno a capire e imparare ad usare la vostra Reflex. Vi farò l’elenco degli stessi Youtubers (così si dice mi sembra) che sono stati essenziali per la mia esperienza. Io, vi dirò, prima di possedere la fotocamera, ho studiatoa vuotocirca 6 mesi tra corsi on-line, libri, opuscoli e via dicendo.

Per inciso, non importa se Canon o Nikon o altro, le regole di cui parlano nei corsi valgono per tutte le reflex. Se non vi ritrovate su qualche nome (che potrebbe variare da una casa produttrice ad un altra), allora si, potrete aiutarvi col manuale della vostra macchina fotografica.

L’elenco è questo: (FATE CLICK SUL LINK)

L’occhio del fotografo

Playerdue Lighting

Fotocomefare

Per adesso mi limiterò a questi tre che, per la mia esperienza, sono stati i più chiari, completi e semplici. Inutile al momento inserirvi tanti altri canali che entrano più nello specifico. Lo faremo successivamente!

Per quanto riguarda i primi due vi dico che troverete nelle playlist proprio i corsi base. Iniziate da quelli! Lo so che potrebbero sembrarvi  noiosi e senza sbocchi pratici ma fatevi pregare, è esattamente l’opposto. Senza quelle basi non potrete capire il perché dei tanti problemi che vi assaliranno con lo scatto. Termini come “ISO”, “Diaframma” e “Tempo di scatto” per dirne alcuni,  dovrete padroneggiarli! A questi ragazzi (Paolo Niccolò Giubelli e Bruno Faccini per “Occhiodelfotografo” e Carlo Orlandi per “Playerdue Lighting”) va il mio più sentito GRAZIE!

Per quanto riguarda il terzo (Fotocomefare), a mio parere, contiene all’interno un paio di rubriche eccezionali ed uniche. Alberto Cabas Vidani ha creato questi due format: Il primo è “Sviluppa questo Raw”; il secondo è “Sotto la lente”.

Perché vi suggerisco questo canale? E’ presto detto! Certo, si tratta di due rubriche non esattamente per principianti ma, ritengo, che per appassionarsi alla fotografia serva anche lo stupore di vedere che tutti possono riuscire a scattare foto bellissime (quindi anche tu!). Guardare ed ascoltare passaggi che affronterai successivamente (nella post-produzione o nella preparazione allo scatto) con un pizzico di stupore, credo che non possa che aiutarti ad andare avanti nella conoscenza. Quindi, se devo suggerire un metodo per accrescere lo stupore ma, nello stesso tempo, tra un video ed un altro, imparare qualcosa, beh, queste due rubriche sono perfette! Quindi, come si dice in questi casi, “chapeaux”! Giù il cappello! 

Ovviamente i tre canali Youtube che vi ho segnalato fanno riferimento ai corrispondenti siti internet. Metteteli tra i preferiti. Sono uno scrigno di informazioni!

fotocomefare.com

occhiodelfotografo.com

playerdue.com

PUNTO 5.

La curiosità, dovrà esservi amica. Il mondo della fotografia è talmente vasto che non finirete mai di scoprire tecniche, location ed occasioni per imparare e scattare nuove foto.

Pensate, ad esempio, a quanti stili fotografici esistono. Ognuno di questi richiede nuove competenze che dovrete imparare:

la fotografia paesaggistica, architettonica, la streetphotography, la fotografia naturalistica, la fotografia di moda, la ritrattistica, il reportage, la fotografia astronomica, e subacquea e via dicendo.

PUNTO 6.

Altro elemento assolutamente essenziale. La post-produzione. Come vi dicevo su internet trovate programmi gratuiti che faranno al caso vostro. Anche qui vi metto un paio di suggerimenti:

1. GIMP che se vogliamo rispecchia Adobe Photoshop

2. Raw Therapee che se vogliamo rispecchia Adobe Lightroom.

Il mio consiglio è, se potete, di acquistare Lightroom. Quest’ultimo è un programma specifico per la post produzione fotografica. In giro ci sono corsi e tutorials specifici per imparare ad utilizzarlo. Ogni cosa a suo tempo, non preoccupatevi. Diverso da Photoshop che è più un programma di manipolazione pesante, fotomontaggi etc.

Secondo me Lightroom e Gimp possono essere una buona accoppiata.

Nota bene: Solitamente quando si acquista una reflex nella confezione sono allegati i programmi delle case costruttrici Canon, Nikon, Sony, Samsung, Olympus, Fujifilm e via dicendo. Utilizzate quelli, quantomeno per iniziare.

Bene, il primo step è andato. Ho messo tanta carne al fuoco. Spero di avervi dato alcuni buoni consigli per iniziare col piede giusto. Nel prossimo step affronteremo qualcosa di più specifico.

PS: Se avete dubbi o volete ulteriori consigli, commentate!

A presto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...